Domenica 12 settembre Legambiente Metropolitano in azione per pulire le sponde del Po torinese

L’azione di ripulitura verrà fatta sia da terra che da fiume utilizzando i gommoni. L’obiettivo è valorizzare le rive del fiume come risorsa turistica e paesaggistica

587

Legambiente Metropolitano con Triciclo, United Sport VdL, Casa Ambiente, Scholé e i progetti Vie d’Acqua e Pianeta Azzurro, e con la collaborazione di Decathlon e della Croce Rossa Torino, organizza per domenica 12 settembre un giorno di pulizia delle sponde del Po dal fiume (utilizzando gommoni) e da terra.

L’evento di ripulitura ha l’obiettivo di intervenire sulle acque e le sponde attigue e ripulirle dai rifiuti grandi e piccoli. Sarà focalizzata sulle sponde ripariali del Po torinese, compresi gli attracchi fluviali della GTT: incuria, piogge abbondanti e mancanza di interventi strutturali hanno infatti riportato rifiuti e degrado ambientale sulle acque e sulle zone perifluviali del tratto di Po torinese interessato dall’iniziativa.

Si camminerà e si remerà sul tratto di Po torinese, dai Murazzi fino al Borgo Navile di Moncalieri, per sensibilizzare enti territoriali, amministrazioni e cittadini sulle condizioni di degrado estetico e funzionale delle sponde ripariali del Po torinese. Sponde che andrebbero considerate a tutti gli effetti beni comuni da mantenere e valorizzare come risorsa economica, turistica e paesaggistica, invece ad oggi inutilizzata. Un modo per riflettere quindi sulla necessità di una pianificazione degli interventi sui corsi d’acqua torinesi al fine di ricostruire un rapporto tra uomo e fiume, in chiave sostenibile, che valorizzi il territorio circostante e la Riserva della Biosfera Unesco CollinaPo.

L’obiettivo dell’iniziativa è anche quello di allargare la partecipazione al maggior numero di associazioni e organizzazioni (tra cui società remiere, club di ciclisti, runners, roller, monopattinisti), e di darne ampio risalto mediatico ed istituzionale, sottolineando la dimensione multidisciplinare dell’evento e la necessità di valorizzare l’ecosistema fluviale da più prospettive ludico-sportive e culturali. 

Di seguito viene esposto il crono programma indicativo della giornata:

9:30-10: ritrovo presso l’Imbarchino (viale Umberto Cagni 37), accreditamento dei partecipanti, presentazione dell’iniziativa, suddivisione dei gruppi dei volontari a terra (uno per sponda orografica) e raggruppamento delle unità remiere sul fiume;

10-13: Opere di ripulitura su acque, sponde e zone perifluviali;

13-14: pausa pranzo;

14-16: Opere di ripulitura e conclusione dei lavori;

16:30: ritrovo presso Imbarchino per aperitivo con annesso dj-set fluviale su terrazza panoramica della società Canottieri Armida (viale Virgilio 45).

Tutte le attività si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme anti-COVID vigenti, motivo per cui dovrà essere anche compilato un form di accreditamento obbligatorio e il vademecum guida per la giornata.

Partner dell’evento sono Imbarcato, Leroy Merlin, Nocciolini Bonfante, Imbarchino e con il patrocinio di Regione Piemonte, Città Metropolitana, Città di Torino, Circoscrizione 8, Aree protette Po piemontese, Autorità di bacino Po, Aican, Alpi Kayak, Firaft, Fic comitato regionale Piemonte.