I PUMS delle citta metropolitane a confronto | Firenze 5 ottobre

Questo il titolo del convegno organizzato da Kyoto Club e CNR-IIA nell'ambito di EXPOMOVE: "Gli obiettivi di decarbonizzazione dell’Unione Europea puntano a raggiungere zero emissioni di CO2 nelle città. Riequilibrare la ripartizione modale assicurando almeno il 50% degli spostamenti con il trasporto pubblico non inquinante e con la mobilità attiva costituisce un obiettivo strettamente connesso con quello della decarbonizzazione dei trasporti"

321

“Mobilitaria 2022. Verso una città a zero emissioni. I PUMS delle citta metropolitane a confronto”. Si intitola così il convegno organizzato da Kyoto Club e CNR-IIA il 5 ottobre a Firenze nell’ambito della seconda edizione di EXPOMOVE, l’evento italiano sulla mobilità elettrica e sostenibile. L’appuntamento è dalle 15 alle 17 nella Sala B delle Nazioni della Fortezza da Basso, dove studiosi, ricercatori e amministratori si confronteranno sui temi legati ai Piani urbani della mobilità sostenibile, mettendo in comune conoscenze e prospettive in vista del 2030, obiettivo comunitario per le zero emissioni.

“Gli obiettivi di decarbonizzazione dell’Unione Europea puntano a raggiungere zero emissioni di CO2 nelle città – scrive Kyoto Club -. Un obiettivo sfidante, che va di pari passo con la riduzione delle emissioni inquinanti, che ogni anno determinano decine di migliaia di morti premature. Riequilibrare la ripartizione modale assicurando almeno il 50% degli spostamenti con il trasporto pubblico non inquinante e con la mobilità attiva costituisce un obiettivo strettamente connesso con quello della decarbonizzazione dei trasporti”.

“Perseguire questi risultati significa operare in tre direzioni: realizzare una ‘cura del ferro’, per mettere a disposizione un servizio di trasporto pubblico non inquinante e davvero concorrenziale con il trasporto privato; ripensare l’assetto urbano, privilegiando la mobilità attiva, pedonale e ciclabile, limitando la circolazione dei mezzi privati con zone a velocità limitata ed a basse emissioni; favorire il ricambio del parco veicolare per una sua elettrificazione. I PUMS sono lo strumento pianificatorio che le amministrazioni hanno a disposizione per operare in questa logica”.

Programma

Ore 15:00

Introduce e modera Francesco Petracchini – CNR IIA

Il quadro delle emissioni di CO2 e di inquinanti atmosferici e le prospettive al 2030

  • Laura Tomassetti – CNR-IIA Emissioni dei gas serra e degli inquinanti a scala metropolitana
  • Cristina Leonardi – CNR IIA La nuova direttiva europea sulla qualità dell’aria:
  • Ricercatore ISPRA – Inventario delle emissioni e strategia nazionale (attesa conferma)
  • Ricercatore ENEA modellistica atmosferica a supporto della pianificazione futura (attesa conferma)

Ore 15:45

Modera Claudio Magliulo – Coordinatore Italia Campagna Clean Cities

I PUMS sono all’altezza di questa sfida? Quali strategie e quali azioni propongono? Sono sufficienti per la riduzione delle emissioni fissate dal Green Deal al 2030?

  • Marco Talluri – Kyoto Club

Ore 16:00

Il punto di vista delle amministrazioni locali

  • Chiara Foglietta – Comune di Torino (online)
  • Valentina Orioli – Comune di Bologna
  • Stefano Giorgetti – Comune di Firenze
  • Matteo Campora – Comune di Genova (attesa conferma)
  • Flora Leoni – Comune di Prato

Ore 17:00 – Conclusione