Il Pnrr nei comuni e nelle città, il punto a Roma il 22 e 23 giugno

A che punto sono gli investimenti e le riforme che accompagneranno l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nei comuni italiani, che prevede finanziamenti per 40 miliardi di euro? Questo sarà il filo conduttore di Missione Italia – 2021/2026 il PNRR dei Comuni e delle Città, l’evento che Anci organizza a Roma il 22 e 23 giugno presso il Centro Congressi La Nuvola e che vedrà la partecipazione di tutti i maggiori attori istituzionali, economici e sociali coinvolti

176

A che punto sono gli investimenti e le riforme che accompagneranno l’attuazione del PNRR, opportunità unica di rilancio per il nostro Paese? Questo sarà il filo conduttore di Missione Italia – 2021/2026 il PNRR dei Comuni e delle Città, l’evento che Anci organizza a Roma il 22 e 23 giugno presso il Centro Congressi La Nuvola e che vedrà la partecipazione di tutti gli attori istituzionali, economici e sociali coinvolti nell’attuazione in Italia del piano Next Generation Eu (qui altre info logistiche utili)

“Per noi è doveroso assumere questa iniziativa – dice il presidente dell’Anci, Antonio Decaro – perché nel PNRR i Comuni e le Città hanno un ruolo determinante. I circa 40 miliardi di euro assegnati ai Comuni sono destinati a progetti strettamente connessi con la vita quotidiana dei cittadini e con l’esigenza dei nostri territori di crescere, uscire più forti e più giusti dalla crisi che stiamo attraversando. Il grande incontro di Roma sarà solo la prima tappa di un percorso che l’Associazione intende replicare con eventi di verifica e di confronto annuali fino al 2026, data ultima di attuazione dei progetti. L’Europa e l’Italia si sono fidati dei Sindaci per la realizzazione concreta del PNRR: noi sentiamo molto questa responsabilità nei confronti del nostro Paese, siamo pronti a fare la nostra parte”.

La presenza istituzionale ai lavori che si apriranno mercoledì 22 giugno alle 10,00 con la relazione del presidente dell’Anci, sarà molto qualificata: dal palco della ‘Nuvola’ si alterneranno nove ministri: Daniele Franco (Economia), Renato Brunetta (Pubblica Amministrazione), Luciana Lamorgese (Interno), Dario Franceschini (Cultura), Enrico Giovannini (Infrastrutture e Mobilità sostenibili), Patrizio Bianchi (Istruzione), Vittorio Colao (Innovazione e transizione digitale), Mara Carfagna (Sud e Coesione territoriale), Andrea Orlando (Lavoro e Politiche Sociali) e Roberto Cingolani (Transizione Ecologica).

Un altro momento clou dell’evento sarà la presenza, il 23 giugno mattina, del Commissario europeo per gli Affari Economici e monetari Paolo Gentiloni, che sarà introdotto dal presidente del Consiglio nazionale Anci Enzo Bianco.
Durante la due giorni, per ognuna delle sei missioni in cui si articola il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, si svolgerà un confronto tra i ministri titolari di ogni singola misura e i Comuni e le città assegnatarie. Tra i sindaci presenti: Roberto Gualtieri (Roma), Dario Nardella(Firenze), Beppe Sala (Milano), Matteo Lepore (Bologna), Luigi Brugnaro (Venezia), Stefano Lo Russo (Torino), Gaetano Manfredi(Napoli), Alessandro Canelli (Novara), Alessandro Ghinelli (Arezzo), Carlo Salvemini (Lecce), Valeria Mancinelli (Ancona), Luca Vecchi (Reggio Emilia), Marco Fioravanti (Ascoli Piceno), Michele Conti (Pisa), Francesco Italia (Siracusa), e Roberto Gravina(Campobasso).
All’incontro parteciperanno anche alcuni rappresentanti di aziende pubbliche e di istituzioni finanziarie coinvolte nell’attuazione del PNRR. Tra loro Gelsomina Vigliotti (Vicepresidente Italiana BEI), Cristiano Cannarsa (Ad Consip), Umberto Lebruto (Ad FS Sistemi Urbani) e Domenico Arcuri (Ad INVITALIA).

Durante l’evento saranno presentate anche le esperienze di alcuni piccoli Comuni che hanno presentato progetti su alcune misure previste dal PNRR: quelle per l’attrattività dei borghi, per la transizione ecologica e missione verde, per la rigenerazione urbana e i piani urbani integrati.