Istat: nel 2020 perso oltre un terzo dell’acqua immessa nella rete di distribuzione

Lo rende noto l'Istat in occasione della giornata mondiale dell'acqua: nel 2020 sono andati persi 41 metri cubi al giorno per km di rete nei capoluoghi di provincia/città metropolitana, pari al 36,2% dell’acqua immessa in rete (37,3% nel 2018).

179

Dall’Istat arrivano numeri impressionanti sulle perdite idriche in Italia, in occasione della Giornata Mondiale dell’acqua: nel 2020 sono andati persi 41 metri cubi al giorno per km di rete nei capoluoghi di provincia/città metropolitana, pari al 36,2% dell’acqua immessa in rete (37,3% nel 2018).

Nel ricordare che nel 2021 il 65,9% delle persone sopra i 14 anni si dicono attente a non sprecare acqua, l’Istituto di statistica aggiunge poi che sono 236 i litri per abitante erogati ogni giorno nelle reti di distribuzione dei capoluoghi di provincia/città metropolitana. In 11 Comuni capoluogo di provincia/città metropolitana, tutti nel Mezzogiorno, sono state adottate misure di razionamento nella distribuzione dell’acqua. Nel 2021 l’86,0% delle famiglie si dichiara soddisfatto del servizio idrico mentre il 65,9% delle persone di 14 anni e più è attento a non sprecare acqua.