‘Keep Clean and Run for Peace’ diventa un docu-film

Nella prima fase del crowdfunding il lungometraggio che racconta la corsa dell’eco-atleta Roberto Cavallo da Cortina a Trieste nei luoghi della prima guerra mondiale ha raccolto 15936 euro a cui si aggiungeranno 5000 euro della fondazione Crc per il progetto “Crowdfunding 2020. Nuove risorse per dare fiducia al terzo settore”

202

366 volte grazie! È questo infatti il numero di persone che sulla piattaforma Rete del Dono ha deciso di sostenere la realizzazione del docufilm sul Keep Clean and Run for Peace, l’impresa portata a termine lo scorso settembre da Roberto Cavallo, capace di percorrere 330 chilometri e 13.000 metri di salita dalla montagna al mare, partendo da Cortina d’Ampezzo e terminando al Molo Audace di Trieste. 366 donatori che hanno donato complessivamente 15936 euro risultando l’iniziativa più finanziata tra i partecipanti al progetto “Crowdfunding 2020. Nuove risorse per dare fiducia al Terzo Settore” promosso dalla Fondazione CRC in collaborazione con Rete del Dono. Grazie al sostegno dei donatori e alla cifra raccolta, la Fondazione CRC aggiungerà a quanto giù raccolto un ulteriore contributo di 5000 euro, oltre copertura di tutti i costi di utilizzo della piattaforma e di commissione sulle singole donazioni.

La campagna di crowfunding è ancora aperta e si può ancora sostenere il progetto facendo una donazione sulla piattaforma Rete del Dono: https://www.retedeldono.it/it/aica/keep-clean-and-run-for-peace-il-docufilm

Nel 2020 KCR ha attraversato i luoghi della Prima Guerra Mondiale con il motto: “un luogo pulito è in Pace, un luogo sporco è in guerra” come evidenziato da don Pino de Masi nel film “Immondezza – La bellezza salverà il mondo” di Mimmo Calopresti. Il documentario, realizzato grazie al supporto di Icaro TV e della durata di 52′, racconterà la sesta edizione del Keep Clean and Run, la corsa contro i rifiuti che quest’anno è stata dedicata alla pace e che ha coinvolto i territori da Cortina d’Ampezzo a Trieste, passando per Caporetto, teatro della Prima Guerra Mondiale. Il docu-film sarà candidato a numerosi festival internazionali e verrà proiettato nei comuni teatro della corsa e per tutti coloro che ne faranno richiesta, nelle scuole italiane, anche attraverso piattaforme digital. Si cercherà inoltre di farlo trasmettere da un canale televisivo (Rai, La7, TV2000 o Circuito Corallo). L’obiettivo è quello di raggiungere un pubblico di circa 400.000 spettatori da sensibilizzare sul littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nell’ambiente.

“Mentre mi sto allenando per l’edizione 2021 del Keep Clean and Run, è bello rivedere le immagini della scorsa, emozionante, edizione. Immagini, storie e luoghi che rappresenteranno anche il filo conduttore del docufilm-afferma l’ecorunner e divulgatore ambientale Roberto Cavallo-. Ciò che vogliamo è che la lotta al littering e all’abbandono dei rifiuti, che è il cuore del messaggio che sia la corsa che il docufilm vogliono lanciare, raggiungano una platea sempre più ampia, a partire da quei giovani che rappresentano il futuro del nostro pianeta”.

“Siamo davvero soddisfatti dei risultati ottenuti con questa prima edizione del progetto Crowdfunding, promosso in via sperimentale a cavallo tra il 2020 e il 2021. L’importo raccolto dai 10 progetti selezionati testimonia l’importanza della partecipazione delle comunità su iniziative così significative e la necessità di rafforzare le competenze del Terzo Settore, obiettivo che abbiamo potuto centrare anche grazie alla collaborazione con Rete del Dono, partner tecnico di questa iniziativa” commentaGiandomenico Genta, Presidente della Fondazione CRC.

Maggior informazioni e dettagli sono disponibili sul sito ufficiale www.keepcleanandrun.com e sui profili social di Envi.info, portale di comunicazione ambientale a cura di AICA.