Lille città 30, a 3 anni e mezzo dall’introduzione è soprattutto la mobilità ciclistica ad averne beneficiato

Sono diversi anni che la città francese lavora per incoraggiare lo sviluppo della mobilità dolce, del trasporto pubblico e di una migliore condivisione dello spazio pubblico tra gli utenti. In linea con il piano municipale della mobilità attuato nel 2016, che ha consentito di ridurre sensibilmente il traffico, soprattutto dal centro città, nell'agosto del 2019 Lille ha introdotto il limite di velocità di 30 km/h nell'88% delle sue strade. A beneficiarne soprattutto le due ruote

601
Lille città 30

Dopo l’ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale di Milano, in Italia è esploso il dibattito, non sempre edificante a dire il vero. Eppure di “Città 30” si parla da tempo, soprattutto all’estero, dove come si sa sono molto più avanti dell’Italia. Non solo a parole. In Francia, Lille è una delle diverse città transalpine che ha introdotto il limite di velocità a 30 km/h.

Dalla sua attivazione, nell’agosto del 2019, sono diversi i risultati raggiunti dal comune francese, 232mila abitanti nell’estremo nord del paese al confine col Belgio: le strade interessate dal limite di velocità di 30 km/h sono l’88% (rispetto al 44% di inizio 2019), sono stati realizzati 142 km di piste ciclabili, di cui 88 km a doppio senso e sono stati installati oltre 350 nuovi segnali stradali. Tutte queste misure sono state adottate per incentivare la mobilità dolce, migliorare la sicurezza stradale di ciclisti e pedoni e ridurre l’inquinamento.

E’ soprattutto sulla mobilità ciclistica che la città continua a lavorare. Le piste ciclabili continuano ad essere allargate e sono state colorate di rosso per renderle più visibili. Si sta inoltre sviluppando la rete ciclabile denominata Réseau Express Vélo (REV) per permettere una circolazione in bicicletta più fluida, confortevole e sicura che garantisca continuità tra il centro città, i quartieri e i comuni circostanti. Entro il 2026, oltre 15 km di questa Rete Express Vélo saranno operativi.

Il forte impegno di Lille per le politiche a favore delle bici passa anche dalla moltiplicazione dei parcheggi dedicati alle due ruote. A oggi sono disponibili più di 5.000 postazioni per legare le bici e oltre 104 box. Inoltre, V’Lille, il servizio locale di utilizzo libero di biciclette conta circa 110 stazioni in tutta la città.