Milano, mobilità: via libera alla Ztl nel quartiere Isola mentre il centro vuole rinviare il divieto agli Euro5

La Giunta comunale ha da poco approvato l'istituzione delle limitazioni al traffico nel quartiere Isola e la contestuale pedonalizzazione di via Borsieri, seguendo le indicazioni arrivate dal Municipio 9 dopo il confronto con residenti e commercianti. Contemporaneamente il Municipio 1, centro storico, approva un ordine del giorno in cui si chiede al sindaco di rinviare, ma solo per i residenti, il nuovo divieto di transito in Area C per gli Euro 5 che scatterà dal primo ottobre

684
mialno mobilità
ANSA/Mourad Balti Touati

La Ztl di Milano si allarga, mentre alcuni residenti vorrebbero “restringere” Area C. La Giunta comunale ha da poco approvato l’istituzione delle limitazioni al traffico nel quartiere Isola e la contestuale pedonalizzazione di via Borsieri, seguendo le indicazioni arrivate dal Municipio 9 dopo il confronto con residenti e commercianti. Contemporaneamente il Municipio 1, centro storico, approva un ordine del giorno in cui si chiede al sindaco di rinviare, ma solo per i residenti, il nuovo divieto di transito in Area C per gli Euro 5 che scatterà dal primo ottobre. 

Per quanto riguarda il Municipio 9, rispetto alla proposta originale di Ztl approvata l’anno scorso, l’attuale delibera anticipa l’attivazione alle 19:30, rispetto alle 20:00 precedenti, fino alle 6:00 del mattino. Prevede inoltre un’estensione delle parti pedonali tra cui parte di via Borsieri, un’area ricca di locali e attività commerciali. “Lo spazio da restituire alla socialità è uno dei temi essenziali su cui stiamo lavorando – commenta l’assessora alla Mobilità Arianna Censi –. Il quartiere Isola è da sempre molto attrattivo nelle ore serali ed era necessario diminuire la pressione veicolare sull’area per venire incontro alle richieste dei residenti che chiedevano una migliore vivibilità e nel contempo non limitare gli spazi per gli esercenti. L’estensione della rete pedonale contribuisce a favorire la fruizione dell’area equilibrando l’insieme delle relazioni fra le diverse componenti, che siano residenti, commercianti, lavoratori o turisti che la frequentano”.

La richiesta del Municipio 1

Per quanto riguarda il centro storico invece, dal Municipio 1 arriva una richiesta per la giunta: “Rinviare di un anno lo stop alla circolazione dei veicoli diesel Euro 5 di proprietà dei residenti nel territorio di Area C”. Questo l’ordine del giorno approvato dal parlamentino, che chiede a Beppe Sala di rinviare, solo per i residenti nella Ztl, il nuovo divieto che scatterà dal primo ottobre. “Il Municipio 1 ha da tempo richiesto provvedimenti di maggiore limitazione del transito di veicoli nel centro storico, stante la particolarità del reticolo viario e la adeguata disponibilità di trasporto pubblico”, si legge nell’ordine del giorno. “Ma la situazione di emergenza sanitaria e il recente conflitto determinato dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia hanno avuto ripercussioni, anche nel territorio milanese, quanto a capacità di spesa delle famiglie; e anche la disponibilità immediata di veicoli nuovi sta subendo limitazioni connesse alla produzione contenuta per scarsa disponibilità di componenti”. La richiesta è quindi quella di rinviare il divieto di altri 12 mesi.