Quanto abbiamo usato lo smartphone nel 2021?

154
smartphone

Stando a quando emerge dal report State of Mobile 2022, gli utenti hanno trascorso in media 4,8 ore al giorno davanti ai display dei cellulari nel corso del 2021. In altri termini, escludendo le canoniche 8 ore di sonno a cui dovremo mirare, significa che un terzo della giornata viene trascorso sugli smartphone, alle prese con app e navigazione sui siti mobile.

I social la fanno da padrona

In questo ambito di analisi, il 70% del tempo che trascorriamo sugli smartphone viene impiegato sui principali social network o sulle app che permettono di condividere e vedere foto e video. Un dato straordinariamente importante, che viene influenzato soprattutto dagli utenti appartenenti alla Generazione Z, mentre i Millennials sarebbero più orientati a trascorrere il tempo su app del settore shopping, finanza e ristorazione.

Risalendo un po’ più indietro nelle fasce anagrafiche, gli appartenenti alla Generazione X e i Baby Boomers limiterebbero il loro utilizzo alle app dedicate al monitoraggio di salute, notizie e meteo.

Nel dossier, condotto da App Annie, si rileva come il trend della crescente influenza dello smartphone nelle nostre giornate sia oramai costante, e che difficilmente si assisteranno a delle inversioni di tendenza nel futuro a breve termine. Nel medio lungo termine si aprono invece diversi scenari di particolare interesse per cercare di comprendere quale sarà l’evoluzione dei sistemi di information, condivisione e intrattenimento, considerato che la realtà virtuale potrebbe aprire diverse porte agli sviluppatori.

A proposito di sviluppatori, è evidente come il lento degrado temporale dei minuti trascorsi sul grande schermo, in favore di quelli trascorsi sullo smartphone, stia alimentando un maggiore interesse da parte degli sviluppatori di app mobili, sempre più interessati a generare grandi guadagni grazie a questo business.

Il business delle app cresce anche nel 2022

Il settore delle app mobili continua anche nel 2022 a mantenere il suo notevole peso finanziario, con una spesa totale dei consumatori per il trimestre in aumento del 21% dall’inizio della pandemia, nel secondo trimestre del 2020.

L’economia delle app rimane dunque piuttosto vivace, con un’accelerazione a due anni dal suo boom determinato dal lock down. In particolare, i nuovi dati di data.ai rivelano che i consumatori di tutto il mondo sono destinati a spendere 33 miliardi di dollari in app nel secondo trimestre del 2022. Gli utenti iOS hanno aumentato la spesa dei consumatori nel trimestre del 4%, raggiungendo i 22 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2022, mentre la spesa degli utenti Android è rimasta costante nel trimestre, eguagliando gli 11 miliardi di dollari del primo trimestre del 2022.

I dati dimostrano così che gli utenti di app mantengono lo ‘stile di vita’ mobile adottato durante la pandemia e sono felici di pagare per esperienze e servizi premium in-app. Anche in questo caso, gli analisti affermano che il trend dovrebbe continuare di buona lena anche nel corso dei prossimi mesi, anche in un contesto di normalizzazione in seguito al post- Covid.