Rifiuti. Reggio Calabria: torna la raccolta stradale al posto del porta a porta in alcuni quartieri

La conferma ufficiale arriva dal sindaco Giuseppe Falcomatà: "Il nuovo bando prevede alcune novità volte a correggere gli errori del passato e migliorare il servizio. Tra queste novità: la rientroduzione della raccolta stradale nei quartieri in cui il porta a porta ha presentato maggiori problemi"

1432

La conferma ufficiale arriva dal sindaco Giuseppe Falcomatà. In post pubblicato su Facebook il primo cittadino di Reggio Calabria ha annunciato che “si è concluso il nuovo bando per la gestione del servizio di raccolta dei rifiuti che è stato aggiudicato alla azienda piemontese Teknoservice”.

“Il nuovo bando prevede alcune novità volte a correggere gli errori del passato e migliorare il servizio” ha spiegato Falcomatà che elencato le novità del nuovo bando:

– la rientroduzione della raccolta stradale nei quartieri in cui il porta a porta ha presentato maggiori problemi;

– l’introduzione dei cassonetti/cestelli condominiali;

– l’istituzione di mini isole ecologiche nei quartieri con conferimento di frazioni differenziate e premialità, compreso il compostaggio di prossimità

;- in alcuni quartieri come Arghillà, Marconi e Ciccarello, poi, nella fase di start-up saranno effettuate raccolte nei cassoni grandi, differenziando nei giorni stabiliti con presidio fisso;

– l’istituzione della seconda isola ecologica, prevedendo anche in questo caso premialità al momento del conferimento;

– la messa in esercizio del centro di riciclo e riuso a Reggio Campi.

Il nuovo metodo di raccolta sarà attivo, gradualmente, entro la fine dell’anno.