Rinnovabili day: il 18 settembre maratona online per chiedere alla politica più impegno per una svolta dell’Italia

Il 18 settembre venti associazioni, movimenti, soggetti economici coordinate da Cittadini per l'Italia Rinnovabile in diretta su facebook chiedono garanzie per una svolta green per il futuro del Paese. L’evento sarà trasmesso sui canali fb di varie associazioni promotrici, tra cui Ecofuturo, Ecolobby e, appunto, Cittadini per l'Italia Rinnovabile

504

Una maratona online, in diretta su facebook, per chiedere alla politica deve garantire impegni precisi per una svolta rinnovabile necessaria, senza più tentennamenti. È la richiesta avanzata da venti grandi associazioni nazionali coordinate da Cittadini per l’Italia Rinnovabile.

L’evento è previsto per domenica 18 settembre dalle ore 16 alle ore 22 e sarà trasmessa sui canali fb di varie associazioni promotrici, tra cui Ecofuturo, Ecolobby e, appunto, Cittadini per l’Italia Rinnovabile.

Tante le organizzazioni coivolte. Ci sono associazioni ecologiste storiche (e più recenti) come Legambiente, Wwf, Kyoto Club, Ecofuturo, Ecolobby, Ecolò, Rinascimento Green, Cetri-Tires, le sezioni italiane dei nuovi movimenti mondiali contro il climate change come Fridays for Future ed Extinction Rebellion, ma anche associazioni legate all’imprenditoria rinnovabile e dell’efficienza energetica, come Coordinamento Free, Italia Solare, Giga, i produttori di pompe di calore (Arse), e di biometano (Cib). A queste si aggiunge la stampa di settore come Greenreport e QualEnergia e una grande associazione sociale storica come l’Arci nazionale, che ha da tempo sposato una riflessione molto forte sul tema energetico, e l’Isde, Associazione Nazionale Medici per l’Ambiente.

“Chiediamo a tutte le liste presenti alle elezioni e a tutte e tutti i candidati di rispondere in merito alla nostra agenda politica, con un breve video o un post, e di rendersi disponibili ad intervenire in diretta al nostro evento on line del 18 Settembre ” – dichiarano i promotori dell’iniziativa.

Alcuni interventi alla maratona online già assicurati sono quelli di Gianni Silvestrini, Francesco Ferrante, Annalisa Corrado, Fabio Roggiolani, Katiuscia Eroe, Agnese Casadei, Luca Sardo, Giovanni Mori, Sergio Ferraris, Michele Dotti, Daniela Passeri, Elena Pagliai, Gaia Pedrolli, Mauro Romanelli, Riccardo Bani, Giovanni Graziani, Averaldo Farri, Stephanie Brancaforte… “ma ce ne saranno diversi altri”, si assicura.

I candidati che per adesso hanno garantito la propria partecipazione sono per il Pd Chiara Braga, per il csx Rossella Muroni, per il M5s Livio de Santoli, Patty l’Abate e Tony Trevisi, per Più Europa Simona Viola, per Noi Moderati Sergio Santoro, per Sin Ita/Verdi/Possibile Angelo Bonelli, per Unione Popolare Francesca Conti e Maurizio Acerbo.

La piattaforma politica è molto chiara, concisa e senza ambiguità, e si legge in un fiato: sbloccare i Gw fermi causa burocrazia, riscrivere il piano nazionale energia e clima e il capacity market, puntare senza indugi su comunità energetiche, mobilità elettrica, agrivoltaico e biometano, migliorare il superbonus ed estenderlo all’edilizia pubblica.