Roma, controlli sui rifiuti: ricostituito pool di agenti accertatori

L'azienda ha inviato una nota alla redazione in merito ad alcuni articoli che parlano di "multe e controlli" per una corretta gestione rifiuti nella Capitale: "Un primo nucleo di 25 ispettori è già da metà dicembre sul territorio. E' stato inoltre programmato un corso di aggiornamento per agenti accertatori, che si svolgerà a partire dalla prossima settimana coinvolgendo 189 tra funzionari e preposti"

426

Ama, l’azienda rifiuti di Roma, ha inviato una nota ad Eco dalle Città per chiarire quanto riportato da alcuni articoli di giornale che parlano di “multe e controlli” per la gestione rifiuti nella Capitale. La riportiamo per intero:

Il nuovo management di AMA S.p.A., fin dal suo insediamento, si è dedicato al recupero di efficienza su tutti i servizi di igiene urbana e sotto ogni profilo.

Per questo, un tema affrontato fin da subito e scattato già all’interno del Piano di pulizia straordinaria, richiesto dal Sindaco e varato in stretto raccordo con le strutture capitoline e con l’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, è stato quello di ricostituire il pool degli agenti accertatori. Un primo nucleo di 25 ispettori, infatti, è già da metà dicembre sul territorio per monitorare le postazioni dei cassonetti di alcune strade, fornendo indicazioni ai cittadini su come effettuare il corretto conferimento dei rifiuti e segnalare tempestivamente ai preposti le eventuali criticità in modo da garantire un pronto intervento di ripristino.

In linea con gli indirizzi aziendali e al fine di potenziare le attività di controllo sul territorio di Roma Capitale è stato inoltre programmato un corso di aggiornamento (Ordine di Servizio n. 24 del 3 febbraio 2022) per agenti accertatori, che si svolgerà a partire dalla prossima settimana coinvolgendo 189 tra funzionari e preposti (Responsabili operativi di Municipio, capi zona, tecnici territoriali) che possono anche svolgere attività ispettive.

L’aggiornamento verterà sui seguenti argomenti:

  • qualifica di accertatore e cenni sulla normativa di riferimento;
  • responsabilità del pubblico ufficiale e dell’incaricato di pubblico servizio;
  • regolamento di gestione rifiuti di Roma Capitale;
  • regolamento di Polizia Urbana di Roma Capitale negli articoli di interesse;
  • norme del Contratto di Servizio inerenti le soste di intralcio allo svuotamento dei cassonetti;
  • procedura di inserimento verbali

Il corso di aggiornamento, unitamente alla verifica dei requisiti richiesti, consentirà di ampliare ulteriormente la possibilità di svolgere accertamenti ispettivi anche da parte di personale già impegnato su altre attività operative. L’azienda, infine, proprio di recente sta rafforzando le attività di collaborazione e coordinamento con tutte le unità della Polizia locale di Roma Capitale addette anche alle verifiche e ai controlli su infrazioni di natura ambientale.