“Terra chiama Milano: alberi e comunità per il futuro” | 15 luglio ore 16.30

Questo il titolo dell'evento organizzato giovedì 15 luglio da Vaia, la startup ecologista nata dopo l'omonimo uragano che nel 2018 ha devastato le Dolomiti abbattendo milioni di alberi. Si tratta di una tavola rotonda a cui siedono l'amministrazione di Milano e alcuni protagonisti dell'ambientalismo meneghino, che si propone di esplorare "progettualità attuali e future per una città più sostenibile e a misura d’uomo"

321

“Terra chiama Milano: alberi e comunità per il futuro”, questo il titolo dell’evento organizzato giovedì 15 luglio da Vaia, la startup ecologista nata dopo l’omonimo uragano che nel 2018 ha devastato le Dolomiti abbattendo milioni di alberi.

Si tratta di una tavola rotonda a cui siedono l’amministrazione di Milano e alcuni protagonisti dell’ambientalismo meneghino, che si propone di esplorare “progettualità attuali e future per una città più sostenibile e a misura d’uomo. La strada per essere sostenibili passa dalle città”.

L’evento, che sarà trasmesso in diretta streaming alle 16:30 sulla pagina Facebook di Vaia, vedrà la partecipazione di:
Pierfrancesco Maran, Assessore del Comune di Milano-
– Jacopo Tondelli, Direttore de Gli Stati Generali
– Irene Falck, Consigliere della Fondazione Falck per Forestami
Elisabetta Reyneri, di Cittadini per l’Aria onlus
– Rappresentante dello studio Stefano Boeri Architetti
Giuseppe Addamo, responsabile comunicazione di VAIA
Gabriele Catania, moderatore e saggistaAll’apertura della Tavola Rotonda, sono previsti i saluti di Federico Ste e del Sindaco di Milano Beppe Sala (tbc).

L’evento andrà in diretta alle 16:30 sulla pagina Facebook di Vaia