Auto elettriche: finalmente la luce in fondo al tunnel

97

I problemi delle auto elettriche, almeno fino a qualche anno fa, ne avevano impedito la diffusione su larga scala. E oggi sembrerebbero essere finalmente alle spalle, perché l’ineluttabile miglioramento tecnologico ha reso le macchine elettriche materiale per le masse, auto che sono finalmente disponibili sul mercato per accontentare le esigenze di praticamente tutti.

Cercheremo di riassumere quanto è avvenuto negli ultimi tempi, dimostrando come oggi la scelta di una vettura a propulsione elettrica è una realtà per tutti, perché i vecchi problemi – che dipendevano comunque soltanto in misura relativa dai produttori – sono ormai una storia del passato.

E sarebbe anche il momento di ridisegnare i paradigmi entro i quali avviene la discussione che riguarda le auto elettriche. Paradigmi che ancora poggiano su nozioni e situazioni del passato, che non hanno alcun tipo di corrispondenza con il presente.

La carica? Non è più un problema trovare colonnine in tutta Italia

Certo, la situazione potrebbe essere ancora migliore, soprattutto in alcune aree d’Italia. D’altro canto però va sicuramente riconosciuto che il numero di colonne di ricarica disponibili in Italia cresce a vista d’occhio e che oggi, anche non volendo fare affidamento alle stazioni domestiche private, c’è comunque la possibilità di viaggiare senza problemi, anche sulle lunghissime percorrenze.

Senza dimenticare – e ne parleremo tra pochissimo – che in realtà non è più necessario fare affidamento esclusivo sulle colonnine, perché appunto la nostra stazione di ricarica principale sarà… quella domestica.

Ricaricare a casa? È semplice e rapido con i nuovi sistemi

Grandissimi passi in avanti sono stati fatti anche a livello di carica domestica. Perché oggi è possibile acquistare sistemi che permettono di caricare in modo efficiente la nostra auto, con risparmi sia sui tempi di ricarica, sia sui costi.

La nostra abitazione diventerà il luogo principale dove ricaricare la nostra auto elettrica, liberandoci così dalla schiavitù delle colonnine e per vivere in assoluta libertà anche laddove non siano estremamente frequenti.

Una soluzione intelligente, che fa il paio con tempi di ricarica sempre più brevi (anche fuori casa) e soprattutto con delle percorrenze sempre più importanti con una sola carica.

Anche di questo parleremo tra pochissimo, per capire ancora di più perché mettersi alla guida di un’auto elettrica oggi è un’esperienza sempre più interessante.

Percorrenze? Oggi con un pieno elettrico arrivi (quasi) ovunque

Anche le batterie e l’efficienza dei motori hanno fatto passi avanti da gigante e oggi con una sola carica è facilissimo superare i 250 km. Il che vuol dire che per un normale utilizzo cittadino una ricarica domestica, magari anche non quotidiana, ci permette di viaggiare senza più preoccupazioni.

Non sono abbastanza per te che sei abituato a viaggiare in libertà anche su lunghissime percorrenze? Non preoccuparti, perché oggi nelle colonnine più diffuse puoi ricaricare la tua auto in pochi minuti.

Si accorciano i tempi di ricarica, per una libertà ancora più totale

I tempi di ricarica sono l’autentica svolta per chi ha sempre sognato di mettersi alla guida di un’auto elettrica senza preoccupazioni. Perché oggi nelle colonnine di ultima generazione bastano davvero pochi minuti per tornare a livelli di carica che ci permetteranno di compiere diversi chilometri alla guida della nostra auto.

E un pit-stop per un caffè si trasformerà in più di 100 km aggiuntivi da percorrere, e con un poco in più di pazienza, potremo addirittura arrivare al 100% della carica senza attese eterne.

Di scuse, per non prendere in considerazione quanto viene offerto dalle auto elettriche oggi, non ce ne sono davvero più.