Secondo un nuovo rapporto il tasso di riciclo della plastica negli Stati Uniti è sceso al 5-6%

Le organizzazione ambientaliste americane Last Beach Clean Up e Beyond Plastics hanno pubblicato un nuovo rapporto "The Real Truth About the U.S. Plastics Recycling Rate", che documenta come nel 2021 negli Stati Uniti il tasso di riciclo della plastica post-consumo si sia fermato tra il 5 e il 6%, scendendo dal tutt'altro che confortante 7-8% raggiunto nel 2018. Il gruppo di ricerca ha anche registrato che, mentre i numeri di riciclo sono in picchiata, la produzione pro capite di rifiuti di plastica è aumentata del 263% rispetto al 1980

181
plastica

Le organizzazione ambientaliste americane Last Beach Clean Up e Beyond Plastics hanno pubblicato un nuovo rapporto “The Real Truth About the U.S. Plastics Recycling Rate“, che documenta come nel 2021 negli Stati Uniti il tasso di riciclo della plastica post-consumo si sia fermato tra il 5 e il 6%, scendendo dal tutt’altro che confortante 7-8% raggiunto nel 2018. Il gruppo di ricerca ha anche registrato che, mentre i numeri di riciclo sono in picchiata, la produzione pro capite di rifiuti di plastica è aumentata del 263% rispetto al 1980.

Judith Enck, presidente di Beyond Plastics ed ex amministratore regionale dell’EPA, l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente, si è espresso duramente dicendo che le aziende della plastica devono parlare chiaramente, ma soprattutto agire con i governi per adottare politiche che riducano la produzione, l’uso e lo smaltimento dei materiali plastici.

Quello che per Beyond Plastics è di fatto un fallimento, è ancora più evidente se confrontato con i numeri della carta. Secondo i dati 2020 dell’American Forest and Products Association, il riciclo di carta e cartone negli Usa è pari al 66%, dimostrando che se organizzato il sistema funziona per recuperare preziose risorse naturali.

Secondo l’ingegner Jan Dell, fondatore di The Last Beach Cleanup, negli Stati Uniti non esiste un’economia circolare della plastica. Quel 94% circa che non viene riciclato viene smaltito in discarica, bruciato negli inceneritori o finisce per inquinare gli oceani, i corsi d’acqua e il paesaggio, dopo essere stato usato una sola volta, spesso per pochi minuti.

Storicamente, l’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente (EPA) pubblica i dati annuali aggiornati ogni anno il 15 novembre. E’ dal novembre 2020 tuttavia che non pubblica dati, per cui The Last Beach Clean Up e Beyond Plastics hanno lavorato esaminando le statistiche delle Accademie Nazionali di Scienza, Ingegneria e Medicina, le ultime esportazioni statunitensi e l’industria dei rifiuti per documentare un tasso di riciclaggio della plastica negli Stati Uniti del 5-6% per il 2021.