Rifiuti, Regis (Assorimap): ‘Settore riciclo traino della transizione ecologica. Massima fermezza contro traffico illecito’

Walter Regis, presidente di Assorimap, l’Associazione Nazionale Riciclatori e Rigeneratori di Materie Plastiche, al Convegno Polieco di Napoli “Le strade dei rifiuti: Traffici, Transiti, Transizione” che ha posto al centro della discussione pubblica il tema della tutela ambientale e della legalità

791

“La possibilità di dare una seconda vita ai rifiuti va vista come un’opportunità in termini di sostenibilità ambientale ed economica. In questa direzione, l’impegno dell’Italia è volto a massimizzare il recupero dei rifiuti di beni e imballaggi che vengono prodotti sul territorio nazionale, verso il riciclo effettivo”. Lo ha dichiarato Walter Regis, presidente di Assorimap, l’Associazione Nazionale Riciclatori e Rigeneratori di Materie Plastiche, a margine del convegno Polieco di Napoli “Le strade dei rifiuti: Traffici, Transiti, Transizione” che ha posto al centro della discussione pubblica il tema della tutela ambientale e della legalità.

“Se da una parte esiste ancora oggi una intensa attività illecita di sottrazione ed esportazione dei rifiuti verso altri Paesi, che deve essere perseguita con la massima fermezza e costanza, dall’altra, il nostro Paese vanta un comparto del riciclo meccanico delle plastiche leader mondiale per la produzione di Materie Prime Secondarie di qualità. Le istituzioni si impegnino dunque a sostenere questo importante settore dell’economia circolare come traino per la transizione ecologica”, ha concluso il Presidente di Assorimap, Walter Regis.