“Crescere bene”, al via il progetto educationl della Regione Liguria

Più di 600 studenti, oltre 30 classi e 20 istituti comprensivi della Liguria saranno coinvolti in quattro moduli tematici: alimentazione, salute, ambiente e protezione del mare. L'obiettivo è quello di elaborare e promuovere stili di vita, comportamenti e abitudini sostenibili. Il progetto è sostenuto, tra gli altri, dai Consorzi di Filiera Cial, Comieco e Ricrea

151
Crescere bene

Ha avuto luogo venerdì 20 gennaio, la presentazione alla stampa della seconda edizione del progetto educational Crescere Bene, patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria, inserito all’interno del progetto formativo di ALISA per le scuole primarie (classi 3-4-5°) e secondarie di primo grado (classi 1°) liguri.

Quattro moduli tematici, alimentazione, salute, ambiente e protezione del mare, che vedranno impegnati oltre 600 gli alunni, più di 30 classi e 20 Istituti comprensivi della Liguria, chiamati a elaborare e promuovere stili di vita, comportamenti e abitudini sostenibili.

Il progetto “Crescere bene” prevede l’utilizzo di modalità educative innovative (basate sul gioco e sulla creatività), di attività online e di esperienze pratiche a scuola e in famiglia per imparare a prenderci cura del Pianeta, attraverso la nutrizione, la lotta allo spreco alimentare, l’ambiente, l’educazione civica, lo sport.

Tematiche e valori universali che vedono impegnate in prima persona importanti aziende internazionali e del territorio ligure, che hanno deciso di sostenere il progetto e diventarne ambasciatrici. Si tratta di Acquario di Genova, Aeroporto di Genova, Amiu, Basko, Decathlon, Fondazione Ecoeridania – Insuperabili, Latte Tigullio, Genoa Cricket and Football Club, Paramount Network con il brand SpongeBob, ReLife, e i Consorzi di Filiera CialComieco e Ricrea.