Pesaro, addio al porta a porta nella ZTL: arrivano le ecoisole “intelligenti”

A partire da lunedì 24 ottobre parte la sperimentazione del nuovo sistema di raccolta differenziata nella ZTL, compresa tra via XI Febbraio, via Gramsci, via San Francesco, piazza del Popolo e via Branca e ad eccezione delle utenze con numero civico di ingresso su piazza del Popolo e via Branca, saranno 900 le utenze interessate al nuovo sistema di conferimento rifiuti

968
Comune Pesaro ecoisole “intelligenti”

Con la presentazione ufficiale avvenuta il 10 ottobre, parte il processo di riorganizzazione del servizio rifiuti nel centro storico del comune di Pesaro. Il nuovo sistema di raccolta prevede in via sperimentale l’abbandono del “porta a porta” nella ZTL compresa tra via XI Febbraio, via Gramsci, via S. Francesco e che interessa oltre 900 utenze, per passare alle isole intelligenti.

I nuovi cassonetti intelligenti, grazie ad uno studio approfondito sui colori, sono stati realizzati per integrarsi con gli edifici del centro ed essere un vero e proprio arredo urbano. Raccoglieranno: umido, carta, plastica, vetro e indifferenziata.

Pesaro ecoisole “intelligenti”

Il nuovo sistema non va a modificare il modo in cui i cittadini di Pesaro devono separare i rifiuti, ma gli utenti coinvolti dovranno conferirli nelle ecoisole intelligenti utilizzando una carta personale, la Carta Smeraldo, che permetterà di tracciare i rifiuti e premiare coloro che effettuano una corretta raccolta differenziata e sanzionare chi non la fa.

L’iniziativa del premio, chiamata “Buono per te. Buona per tutti”, è una delle principali novità del nuovo sistema di raccolta rifiuti e nasce con lo scopo di generare ricadute positive su tutta la collettività. Coloro che parteciperanno volontariamente per essere sottoposti alla verifica del contenuto del sacchetto indifferenziato, potranno ricevere dei buoi spesa,

Nelle zone interessate dalla sperimentazione l’ultimo giorno del porta a porta sarà sabato 22 ottobre. Lunedì 24 ottobre entreranno in funzione i nuovi cassonetti smart. Come sottolineato dal Comune, i nuovi cassonetti hanno un’apertura stretta, quindi i sacchetti da conferire non devono essere troppo grandi.

Per maggiori informazioni e scoprire la modalità di ritiro della “Carta Smeraldo” è possibile visitare il sito web del Comune.